Conferenze 2016: dal DevOps a Docker

conferenze 2016 fb

Come ogni anno, stiamo supportando attivamente il GrUSP nell’organizzazione delle conferenze 2016 partecipando come organizzatori, sponsor e relatori.

Fino ad ora, abbiamo partecipato alle prime conferenze del 2016: il CSSDay durante cui Vittorio ha parlato di vari approcci CSS utilizzati nel tempo e l’Incontro DevOps Italia in cui Alessandro ha parlato di Continuous Integration.

La prossima conferenza sarà domani: il Container Day di Verona.
Noi ci saremo con una track dedicata ad Alessandro: durante il suo intervento, Alessandro racconterà un caso d’uso applicato in Ideato riguardo la migrazione da un SaaS come Travis ad un sistema Jenkins in Cloud, sfruttando funzionalità di on demand tramite il Cloud di Amazon Web Services e di containerizzazione tramite Docker.

Superata la conferenza dedicata a Docker, ci concentreremo di sicuro sui prossimi eventi tra cui il PHPDay (per cui stiamo preparando dei codici sconto per gli iscritti alla nostra newsletter!), Kerning, Better Software, Symfony Day e altri ancora.
Ma andiamoci piano, parleremo delle altre conferenze 2016 nei prossimi mesi!

Intanto, quello che puoi fare, è registrarti qui al Container Day di domani: mancano poche ore alla chiusura delle iscrizioni!

Buone conferenze!

Quando tra cliente e fornitore…. è subito amore!

soisy cliente e fornitore

Oggi vogliamo raccontarti una storia a lieto fine, quella tra cliente e fornitore.
Utopia? Assolutamente no!
La cosa bella che rende questo post speciale è che non saremo noi a raccontarti come è andata ma sarà Pietro, fondatore di Soisy.
Soisy è una start up innovativa che vuole reinventare il mondo dei servizi finanziari offrendo una piattaforma web e mobile di prestito tra privati (peer to peer lending) di cui abbiamo già parlato nel nostro portfolio. Oggi ti raccontiamo gli aspetti meno tangibili del lavoro fatto con Soisy.
Con questo post, ovviamente, non vogliamo togliere nulla a tutti i nostri clienti presenti e passati: saremmo felici di accogliere commenti di chiunque ne abbia voglia per raccontare com’è lavorare con Ideato. Intanto grazie Pietro e grazie Soisy!

(altro…)

A-pollo, una galleria per il tuo CSS

Prima di affrontare nel dettaglio A-pollo, spiegherò perché un bel giorno ho deciso di iniziare a sviluppare questo modulo nodejs.

Dopo quasi due anni in ideato, posso dirlo con convinzione: lavorare in team in maniera produttiva come siamo abituati a fare da queste parti è necessario ma allo stesso tempo assai difficile. Da un lato, per  questioni relazionali, è difficile comunicare correttamente con le persone; dall’altro lato ogni membro del team ha competenze, abitudini e un modo di ragionare diverso che portano senza dubbio a trovare sempre una strada diversa per raggiungere lo stesso obiettivo, anche per un semplice compito come inserire un pulsante all’interno di una pagina HTML che deve rispettare uno specifico stile e un coding standard.

(altro…)

Information Technology Forum 2016

Quest’anno Ideato partecipa alla quarta edizione dell’Information Technology Forum, l’evento di confronto sui temi della Multicanalità, Internet of ThingsBig Data e Cloud.
Più di 60 relatori, 8 panel discussion interattivi, una tavola rotonda con 7 Amministratori Delegati, dibattito sul ruolo del Chief Digital Officer, showcase di 4 start-up.

L’Information Technology Forum si terrà a Milano il 23 febbraio: la partecipazione all’evento è gratuita ma è necessario inviare la propria adesione registrandosi qui.

Vieni a trovarci al nostro stand!

AAA… Front-end developer cercasi!

Abbiamo già trovato la figura giusta per questa posizione! Iscriviti qui per restare aggiornato sulle nostre offerte di lavoro.

Stiamo cercando uno sviluppatore front-end da inserire in un team multidisciplinare.

La persona che cerchiamo deve avere una forte propensione a lavorare in team e a migliorare se stessa giorno dopo giorno, attraverso un percorso di formazione continua svolto in autonomia ed in azienda, partecipando ad eventi e contribuendo a progetti opensource da noi portati avanti e non.

Cosa fa un front-end developer in ideato

Il Front-end developer non ha paura di produrre codice usando le nuove tecnologie sul mercato, ma non disdegna neanche piattaforme affermate ed ormai considerate “stabili“, conosce le buone pratiche per garantire performance e qualità di render ed esecuzione adeguate ai diversi device su cui potrà girare il suo lavoro.

Lo sviluppatore/trice di front-end lavorerà a stretto contatto con tutto il team (devops, back-end developers, clienti) e collaborerà nelle scelte tecniche ed implementative.

I suoi principali compiti saranno quelli di:

  • progettare e sviluppare SPA, applicazioni mobile ibride e template responsive con le ultime tecnologie innovative,
  • ottimizzare il markup e le librerie JS ed per garantire performance ottimali.
  • training on the job per alcuni team dei nostri clienti.

 

Le conoscenze del candidato richieste:

Ci piacciono le persone che hanno voglia di apprendere e migliorarsi, non ci aspettiamo una competenza ventennale su un argomento o un altro ma, piuttosto, ci piacciono gli sviluppatori front-end che non sono guidati solo dalle mode dell’ultimo momento e che sappiano applicare buon senso per una visione a medio-lungo periodo.

  • Codice HTML5/CSS3 compliant con le direttive del W3C allo stato dell’arte
  • Conoscenza delle principali problematiche dello sviluppo Crossbrowser e crossdevice e relative pratiche di testing
  • Esperienza nell’uso di SASS e nella definizione di CSS modulari
  • Conoscenza di strumenti come Bower e Gulp
  • Aver studiato ed utilizzato sistemi di griglie e framework modulari (Foundation, Bootstrap, etc..)
  • Buona competenza nell’uso di Javascript vanilla (ma apprezziamo anche molto ReactJS, Angular, jQuery…)
  • Esperienza nell’uso di sistemi di version control (noi usiamo GIT)

 

Competenze non indispensabili, ma molto apprezzate:

  • Esperienza nella progettazione di prototipi e wireframe
  • Esperienza nella progettazione di interfacce grafiche
  • Voglia di parlare in conferenze come relatore

 

Cosa offriamo?

  • Libertà di lavorare dalla sede che preferisci. I nostri uffici sono a Cesena (FC), Osimo (AN) e Milano ma nulla vi vieta di lavorare da casa o dal coworking che preferite, chiediamo però un primo periodo di affiancamento in sede per il periodo di test.
  • Rimborsi spesa per venire in sede a Cesena/Osimo/Milano e partecipare a retrospettive, corsi e attività svolte in sede, se decidi di fare telelavoro.
  • Assicurazione medica privata.
  • Budget per partecipare a conferenze (anche internazionali) ogni anno.
  • Budget annuo per comprare l’attrezzatura (ed i libri) che ti servono a lavorare meglio, da gestire in totale autonomia
  • Dopo un periodo di prova di 3-6 mesi, uno stipendio con RAL da 23k a 28k €/anno, bonus di produzione e rivalutazione in base alle reali capacità.
  • Contratto a tempo determinato per il primo anno e rinnovo contratto a tempo indeterminato.
Candidati per questa posizione