Il giro del mondo in ottanta… centesimi di secondo

mondo mappa puntine confini dis

Quando la tua startup rappresenta il made in Italy e vende prodotti sul web, non esistono confini.
Il made in Italy, simbolo di qualità, artigianalità e stile è riconosciuto in tutto il mondo. Grazie alla ricercatezza di questo marchio, abbiamo la possibilità di aprirci a mercati globali. Indubbiamente, da un punto di vista commerciale, questo è un grande vantaggio.
Ma chiediamoci, da un punto di vista tecnico, la nostra applicazione è pronta a supportare tutto questo?

Se lo sono chiesto i ragazzi di DIS (Design Italian Shoes), startup che produce calzature artigianali personalizzabili al 100% attraverso l’utilizzo di un configuratore 3D.
Il configuratore ti permette di personalizzare la tua scarpa, scegliendo i pellami, i colori, le stampe, i lacci e tanto altro. La realizzazione di un paio di scarpe personalizzato e unico è molto richiesta da paesi come Cina, Giappone, Russia e Stati Uniti.

 

Dalle Marche al resto del Mondo

Il punto di partenza del progetto era l’applicazione basata su Drupal, con il classico stack LEMP (linux, nginx, mysql e php), un’istanza EC2, un bilanciatore e RDS.

Per migliorare le performance della piattaforma abbiamo attivato la cache di fastcgi, con una validità dettata dall’header cache-control. Abbiamo scelto di utilizzare diverse chiamate http per la composizione della pagina. Questo ci ha permesso di fornire blocchi di html già memorizzati che, insieme al codice generato, vadano a completare la pagina.
Il database si appoggia ad un RDS MySQL, in modalità multi-az.

I tempi di caricamento del sito di DIS dopo queste lavorazioni sono scesi al di sotto del secondo. Purtroppo, queste ottimizzazioni non bastano nel momento in cui vuoi raggiungere diverse parti del mondo.

In qualità di partner AWS, ci siamo affidati al servizio CDN di Amazon, Cloudfront.
Abbiamo creato due distribution: una che rispondesse al dominio www e l’altra dedicata esclusivamente agli asset.
Attraverso l’utilizzo di un modulo aggiuntivo per Drupal, abbiamo configurato il CMS in modo che gli asset del sito vengano caricati da un dominio diverso rispetto a quello del www.

Un continuo lavoro di ottimizzazione delle performance ci ha permesso di raggiungere risultati eccellenti a prescindere dalla posizione geografica del visitatore, limitando i costi infrastrutturali al minimo indispensabile.

Non ci credi? Ecco i load time di Whashington D.C. e Tokyo!

mondo dis scarpe load time

 

mondo tokyo DIS scarpe load time