Vagrant configuration: automatizzare si può

vagrant

In ideato non abbiamo mai disdegnato gli ambienti Vagrant, non ne facciamo mistero: siamo abituati a creare una macchina virtuale per ogni progetto, anche piccolo, utilizzando un template personalizzato per le nostre esigenze come base di partenza per velocizzare il processo.

Proprio questo pattern di utilizzo ci ha spinti a creare un configuratore automatico in modo da evitare di dover configurare manualmente l’ambiente della macchina virtuale, nasce così Vagrun.
(altro…)

Vagrant for real

vagrant

Non è un segreto che in ideato da qualche tempo utilizziamo Vagrant sulla maggior parte dei progetti. Vagrant è uno strumento utilissimo in organizzazioni come la nostra dove di frequente subentrano nuovi progetti e nuove persone. Con Vagrant siamo riusciti ad abbassare i tempi di “start up” di progetto, automatizzandone il setup dell’ambiente.

Questo post non ti mostrerà come muovere i primi passi con Vagrant ma argomenti un po’ più avanzati e utili nel day-by-day. Tanto per cominciare ti segnalo un articolo del creatore di Vagrant, Mitchell Hashimoto, in cui espone il motivo per cui Vagrant è nato.
(altro…)

Vagrant: development environments made easy

Vagrant

Durante l’ultima #ideatopills, ho parlato di uno strumento particolarmente interessante per creare ambienti di sviluppo: Vagrant.

Vagrant ha alcune caratteristiche e vantaggi importanti che hanno attirato la nostra attenzione:

  • la possibilità di condividere i progetti con gli altri membri del team evitando che ognuno debba reinstallarsi il progetto sulla propria macchina,
  • avere un ambiente isolato per ogni progetto, evitando il rischio che i progetti si pestino i piedi tra di loro,
  • avere la possibilità di fare prove ed esprimenti in maniera rapida grazie alla creazione automatizzata della macchina virtuale.

(altro…)