Container Conference, 24 Maggio 2017 Chiasso

Siamo lieti di annunciare il prossimo evento cui parteciperemo in qualità di co-organizzatori e di speaker : Container Conference, la conferenza dedicata a container methodologies, principi DevOps e infrastrutture di container orchestrations.

La containerizzazione delle applicazioni è considerata una delle tecnologie sviluppatasi  più rapidamente negli ultimi anni.  Nel corso della conferenza, che verterà su esperienze reali e lesson learned, capiremo quali sono le motivazioni della crescente adozione all’interno delle aziende, quali sono le soluzioni sul mercato e come applicarle nei nostri progetti.
Non mancheranno opportunità di networking e di scambio di pareri ed esperienze.

Per il programma completo rimandiamo al sito della conferenza.

____________________________________

Ideato è membro di 4Devops, un’ alleanza di quattro aziende nata per rispondere in maniera ancora più completa, flessibile e veloce alle richieste dei Clienti.
Per ideato interverrà Paolo Tonin, responsabile dei servizi Cloud e AWS Certified Solutions Architect Associate.
Qui un estratto del suo talk : Docker: do’s and don’ts

Docker si propone come uno strumento comodo e utile per semplificare la gestione dell’infrastruttura di applicazioni e servizi. A causa della eccessiva rapidità di sviluppo e di alcune scelte architetturali, lo hanno reso uno strumento non adatto a tutti gli utilizzi. Nei casi reali introduce notevole complessità, alle volte non giustificata, poichè spinge all’utilizzo di tutta una serie di strumenti aggiuntivi non compresi all’interno di Docker per gestire l’infrastruttura. Nel talk esploreremo pro e contro di alcuni scenari di utilizzo e sfateremo anche qualche mito legato all’hype e alle “mode” del momento su questi temi.

Ti aspettiamo alla Conferenza il 24 Maggio, presso gli uffici di lastminute.com  via Valdani 1 a Chiasso.

Per info e acquisto biglietti clicca qui.

Boycott Docker, 28 Aprile 2017 Verona

Il 28 Aprile venite a trovarci a Verona al Container Day 2017, la prima conferenza italiana interamente alle tecnologie Container.

La virtualizzazione basata sul concetto di Container è una delle tecnologie di cloud computing più interessanti del momento. Alimenta innovazione e porta interessanti cambiamenti sul modo di sviluppare e fare scalare le applicazioni e le relative infrastrutture.

Durante l’evento non si tratterà solo di Docker ma anche di tutte le altre piattaforme che si stanno affacciando sul mercato della contenerizzazione come LXCLXDRKT ed alle piattaforme che ne permettono l’orchestrazione e la gestione come Amazon ECS, Azure Container Service, Kubernetes, etc.

Tra gli interventi della conferenza segnaliamo Boycott Docker di Paolo Tonin, responsabile dei servizi Cloud in ideato.

Ecco un abstract del suo talk:

Docker si propone come uno strumento comodo e utile per semplificare la gestione dell’infrastruttura di applicazioni e servizi.  A causa della eccessiva rapidità di sviluppo e di alcune scelte architetturali, lo hanno reso uno strumento non adatto a tutti gli utilizzi. Nei casi reali introduce notevole complessità, alle volte non giustificata, poichè spinge all’utilizzo di tutta una serie di strumenti aggiuntivi non compresi all’interno di Docker per gestire l’infrastruttura. 

Nel corso del talk esploreremo pro e contro di alcuni scenari di utilizzo e sfateremo anche qualche mito legato all’hype e alle “mode” del momento su questi temi.

Per il programma completo della conferenza rimandiamo al sito dell’evento.

Vi aspettiamo a Verona il 28 Aprile!

Per info sui biglietti e modalità di partecipazione scrivere a info@ideato.it

Progettare e far evolvere infrastrutture cloud: il workshop

Siamo orgogliosi di presentare il nostro nuovo workshop su come progettiamo e facciamo evolvere infrastrutture cloud (in questa specifica edizione AWS).

Questo workshop è rivolto a sistemisti, cloud architect, it managers che già utilizzano i servizi di AWS e che vogliono approfondire gli aspetti legati al design di infrastrutture resilienti e altamente disponibili. Nella prima parte verranno analizzati i servizi che permettono di raggiungere questo obiettivo, fornendo tecniche avanzate e seguendo best practice consigliate da AWS. Nella seconda parte analizzeremo come aumentare la sicurezza delle infrastrutture AWS utilizzando i servizi base e quelli più recenti tipicamente meno considerati

Alla fine del corso saprai disegnare e implementare infrastrutture cloud AWS performanti, sicure ed affidabili con un’attenzione anche al contenimento e ottimizzazione dei costi.

Il workshop sarà presentato il 9 Marzo nella stessa location dell’Incontro DevOPS Italia (di cui siamo co-organizzatori) ad un pricing ridotto e dedicato all’evento.

Saranno disponibili pochissimi biglietti, quindi acquistateli subito finché siete in tempo!

 

Soisy: il nostro progetto cloud certificato da Banca D’Italia

Che le startup nell’ambito del FinTech stiano vivendo una nuova primavera è ormai alla luce del giorno, i modelli economici, di gestione del denaro ed i suoi derivati è in un periodo storico di grande fermento.

Uno di questi fattori è dato dal fatto che, se fino a qualche anno fa solo banche con ingenti capitali potevano permettersi il lusso di creare infrastrutture server completamente ridondanti, oggi grazie all’evoluzione offerta da piattaforme IaaS come Amazon AWS creare una infrastruttura complessa che soddisfi requisiti di ridondanza, scalabilità ed affidabilità è, economicamente, alla portata anche di startup.

In Ideato negli ultimi anni abbiamo fatto diverse esperienze sul fronte cloud. Da migrazioni senza down di servizio decine di migliaia di utenti online su CalcioMercato fino a progettare infrastrutture che potessero scalare rapidamente gestendo picchi con crescite di oltre 1000x di utenti per eventi o fiere.

Siamo particolarmente soddisfatti di aver aiutato Soisy che ci ha permesso di mettere online una delle prime infrastrutture cloud certificate da Banca D’Italia.

Dopo aver studiato i requisiti imposti dall’ente di certificazione ed iterato su alcune possibili soluzioni abbiamo definito e messo in piedi l’architettura, che è alla base della piattaforma e, che sfrutta diversi servizi basati su AWS e software open source.

Il progetto, durato un paio di mesi, ci ha permesso di comprendere a fondo tutte le sfaccettature dei requisiti del mondo bancario facendo si che le integrazioni ai servizi di InfoCert e del Crif non pregiudichino il funzionamento complessivo della piattaforma in caso di disservizi o rallentamenti.

Anche se la piattaforma è già conforme abbiamo già individuato possibili miglioramenti ed evoluzioni che vedranno la luce nelle prossime iterazioni di prodotto aumentando la resilienza senza intaccarne (e forse diminuendone) i costi.

Stay tuned.