AWS Transformation Day Milano – Noi c’eravamo

In un clima di grande interesse per i temi dell’innovazione e della trasformazione digitale delle imprese abilitati dal cloud computing, si è svolto la scorsa settimana a Milano l’AWS Transformation Day. L’evento di AWS dello scorso 7 novembre è stato il primo in Italia realizzato con questo format, pensato per un pubblico business e imprenditoriale anziché prettamente tecnico.

Come Partner di AWS abbiamo (altro…)

Alexa leggi questo articolo per me

alexa amazon echo

Alexa è sul mercato italiano da meno di 48 ore e già non si contano più le applicazioni di terze parti che si integrano con l’assistente vocale marchio Amazon. L’anima digitale dei dispositivi Echo è in grado di decantare previsioni meteo, impostare sveglie e si, anche fare il caffè.

Tra le varie Skill – così si chiamano le applicazioni di Alexa – possiamo citare (altro…)

Soisy: il nostro progetto cloud certificato da Banca D’Italia

Che le startup nell’ambito del FinTech stiano vivendo una nuova primavera è ormai alla luce del giorno, i modelli economici, di gestione del denaro ed i suoi derivati è in un periodo storico di grande fermento.

Uno di questi fattori è dato dal fatto che, se fino a qualche anno fa solo banche con ingenti capitali potevano permettersi il lusso di creare infrastrutture server completamente ridondanti, oggi grazie all’evoluzione offerta da piattaforme IaaS come Amazon AWS creare una infrastruttura complessa che soddisfi requisiti di ridondanza, scalabilità ed affidabilità è, economicamente, alla portata anche di startup.

In Ideato negli ultimi anni abbiamo fatto diverse esperienze sul fronte cloud. Da migrazioni senza down di servizio decine di migliaia di utenti online su CalcioMercato fino a progettare infrastrutture che potessero scalare rapidamente gestendo picchi con crescite di oltre 1000x di utenti per eventi o fiere.

Siamo particolarmente soddisfatti di aver aiutato Soisy che ci ha permesso di mettere online una delle prime infrastrutture cloud certificate da Banca D’Italia.

Dopo aver studiato i requisiti imposti dall’ente di certificazione ed iterato su alcune possibili soluzioni abbiamo definito e messo in piedi l’architettura, che è alla base della piattaforma e, che sfrutta diversi servizi basati su AWS e software open source.

Il progetto, durato un paio di mesi, ci ha permesso di comprendere a fondo tutte le sfaccettature dei requisiti del mondo bancario facendo si che le integrazioni ai servizi di InfoCert e del Crif non pregiudichino il funzionamento complessivo della piattaforma in caso di disservizi o rallentamenti.

Anche se la piattaforma è già conforme abbiamo già individuato possibili miglioramenti ed evoluzioni che vedranno la luce nelle prossime iterazioni di prodotto aumentando la resilienza senza intaccarne (e forse diminuendone) i costi.

Stay tuned.