NoSQL per Ideato

Il 25 marzo a Brescia è stato realizzato il primo NoSQLDay italiano e Ideato non poteva mancare. Numerosi i talk interessanti sul panorama NoSQL che hanno permesso ad un publico eterogeneo per linguaggi di programmazione utilizzati di confrontarsi su un tema comune: il relazionale a volte non basta.

Il database NoSQL più inflazionato è stato sicuramente MongoDB del quale diversi relatori hanno portato la loro esperienza. Molto interessante e coinvolgente l’intervento di Salvatore Sanfilippo, creatore di Redis, che ha coinvolto l’assemblea in una discussione generare sul documentale. Essendo una conferenza orientata alle applicazioni pratiche (sottotitolata appunto “For Real”) si è parlato anche di CouchDB, OrientDB e database a grafi in progetti realizzati o in fase di realizzazione. La giornata è stata proficua e ha lasciato diversi messaggi ben chiari: ci sono numerose alternative al relazionale classico, ognuna risolve bene una particolare esigenza e solo per quelle bisognerebbe utilizzarle; il relazionale non è morto ma è ora affiancato da altre tecnologie che aiutano lo sviluppatore e le aziende nella gestione dei dati.

Giovedì scorso si è tenuto in Ideato la riunione dell’XPUG Romagna. Si sono ripresi gli argomenti principali della conferenza sul NoSQL a cura di Federico Galassi, introducendo l’argomento per chi non lo conosceva. Un breve confronto tra MongoDB e CouchDB proseguendo poi con una discussione sulle esperienze personali si è conclusa la serata con piccolo esempio di utilizzo pratico.