Come trovare i talenti? Bisogna sviluppare le opportunità (per tutti)

“La fortuna non esiste: esiste il momento in cui il talento incontra l’occasione”.
Ho scomodato l’illustre Seneca per aprire il tema, sempre più attuale, del rapporto tra formazione, opportunità e ricerca del lavoro nel mondo delle nuove professioni digitali.

Oggi la richiesta del mercato di figure professionali quali sviluppatori web e mobile, user experience designer, esperti di interazione uomo-macchina, web analyst e data scientist, cloud architect, è in costante crescita e la domanda da parte delle aziende non trova una risposta adeguata a coprire tutte le esigenze.
In un contesto così fluido, caratterizzato dall’assenza di limiti spazio-temporali e dalla crescita esponenziale di informazioni cui siamo sottoposti, trovare un luogo in cui orientarsi, formarsi e cominciare a costruire una storia professionale e personale  è la prima vera sfida da affrontare per le persone che si candidano ad una posizione lavorativa.
Ed anche è la prima vera sfida per quelle aziende che, come noi, sono alla ricerca di nuovi talenti da inserire nel team.

In ideato abbiamo costruito un processo di ricerca e selezione dei candidati che nasce in parte dalla metodologia agile applicata ai processi HR, in parte dalla rete e dagli strumenti innovativi che il web mette a disposizione ed infine dalla collaborazione con Università e Partner che sviluppano percorsi di formazione basati su metodologie all’avanguardia e di alto contenuto tecnico.
Voglio condividere con voi una nostra recente nostra esperienza che testimonia come cambiano le dinamiche attraverso cui i giovani, nativi digitali e non solo, entrano in azienda.

Dalla collaborazione con TAG Innovation School , uno dei nostri partner principali, è nata l’ ultima edizione di CodeMaster Frontend Edition  che si chiuderà il 14 dicembre con la presentazione dei progetti individuali degli studenti che vi hanno preso parte.
La collaborazione quasi quotidiana con il team di Education Specialist di TAG Innovation School, Carlos ed Enrico, lo scambio di competenze ed esperienze, ci ha permesso di vivere direttamente e passo dopo passo l’esperienza formativa insieme agli studenti.
In questi mesi, dalla metà di settembre, abbiamo avuto l’occasione di conoscerli nello studio e lavoro di gruppo quotidiani e di vedere crescere le loro competenze tecniche e soft skill.
E’ stata per noi un’occasione importante per diverse ragioni:

  • Lavorare con un Partner come  TAG Innovation School ha permesso al nostro team di misurarsi con i temi più attuali della formazione e confrontarsi con contenuti nuovi ed innovativi sul piano delle metodologie educative.
  • E’ stata un’esperienza umana molto intensa e arricchente per lo scambio di punti di vista e culture differenti portate in primis dagli studenti oltre che dai colleghi di TAG.
  • E’ stato un momento molto utile di valutazione di nuovi profili professionali. In particolare abbiamo raccolto molto volentieri l’invito di Carlos ed Enrico di TAG Innovation School di sottoporre agli studenti di CodeMaster Frontend Edition  e di UX Design Master un compito da svolgere in giornata per sondarne qualità, determinazione e creatività.

Venerdì scorso, 18 novembre abbiamo lanciato due Brief sui quali gli studenti, organizzati in team, hanno lavorato per produrre nel pomeriggio il risultato della loro attività e presentarcelo.
In entrambi i progetti si trattava dello sviluppo di un’applicazione web : una landing page dedicata agli eventi di ideato (le “Pillole”) ed un cruscotto di visualizzazione e monitoraggio remoto di macchine utensili, sulla scia di quella che è diventata una delle principali aree di intervento di ideato, la Smart Factory.
Siamo rimasti sorpresi positivamente dalla qualità dei lavori, dall’entusiasmo, dall’affiatamento dei team e dalla capacità di presentazione dei progetti che gli studenti hanno dimostrato.
Abbiamo fatto recruiting in un modo nuovo, abbiamo toccato con mano la qualità del percorso di formazione che noi stessi abbiamo contribuito a sviluppare e ci siamo divertiti ad imparare da giovani menti desiderose di apprendere e fare.

L’epoca dei colloqui in alta uniforme è finita. Aziende e persone devono incontrarsi, sui social, su skype, su slack, alle conferenze, nei luoghi come TAG Innovation School  e confrontarsi. Soprattutto, devono avere tempo ed un progetto su cui discutere e misurarsi.

L’ assessment con gli studenti di TAG Innovation School di venerdì scorso ci ha dato il tempo, il luogo ed il tema su cui lavorare insieme per poter individuare tra trenta studenti i futuri membri del nostro team.
In ideato cerchiamo persone felici del proprio lavoro, entusiasmo e motivazione prima di tutto. Il nostro candidato ideale risolve problemi in modo creativo ed è curioso, è  collaborativo e comunica efficacemente con i diversi interlocutori. E’ dotato di un lean mindset ed è portato a migliorare continuamente.
Le realizzazioni dei due brief, ciascuna con le sue peculiarità, hanno messo in evidenza alcuni studenti particolarmente brillanti.
Riconosciamo un valore autentico ed anche etico a questa nuova modalità di ricercare i talenti, i cui tratti salienti sono la relazione, la cura e la nascita di una vera e propria partnership tra azienda e candidato.

Per tornare a Seneca, la fortuna non esiste, esistono le opportunità.