Arrivederci Ideato

Ideato

In tutte le realtà, dalla vita personale a quella lavorativa, c’è chi viene e c’è chi va. La logica del vieni-e-vai non lascia fuori proprio nessuno, neanche le aziende sane.

Nell’ultimo anno, Ideato ha accolto diversi profili interessanti, da Carla business developer a Marco e Carla (eh sì, ci piace il gioco duro: oltre ai tre Francesco abbiamo pensato di complicarci la vita con una seconda Carla!) rispettivamente back-end e front-end developer.
Anno dopo anno, Ideato continua a crescere, svilupparsi e non si tira di certo indietro quando si tratta di accogliere nuove persone all’interno del team, formare e lasciarsi ispirare da nuovi professionisti.

Ideato non è solo un luogo di lavoro ma è una rete di persone che collaborano costantemente anche a chilometri di distanza: professionisti qualificati, dinamici e intraprendenti che sanno crescere, formarsi e migliorare ogni giorno. Sono questi i punti di forza di Ideato che mi sono stati trasmessi in tutti questi anni. Ideato mi ha mostrato e dimostrato sul campo come contribuire all’innovazione nel mondo IT diffondendo il giusto metodo e buone pratiche, sostenendo e preoccupandosi anche del miglioramento della vita del proprio team.

I passi da gigante sono stati fatti in ambito sviluppo ma anche lato comunicazione.
Io, dal cuore del reparto comunicazione-marketing e con il supporto e la collaborazione dell’intero team, ho provato a fare del mio meglio per dare il mio contributo.
Ho provato a dare indietro ad Ideato almeno una piccola parte di quello che l’azienda ha dato a me.

Tra le persone che vanno questa volta ci sono io, Amelia.
Dopo essermi nerdizzata al punto giusto, sarò ancora una degli ideatos fino al phpDay che si terrà a Verona il 13-14 maggio.
Se sei già registrato all’evento, non puoi mancare al party di venerdì 13 maggio. Lì avremo tempo e modo di salutarci davanti qualche birra!

Grazie Ideato e arrivederci!